Come funziona una pompa di circolazione

UN pompa di circolazione funziona pompando o facendo circolare liquidi, gas o fanghi in un circuito chiuso o chiuso. La loro applicazione più comune è la circolazione dell'acqua in un sistema di raffreddamento o riscaldamento idronico. Poiché i materiali che pompano si muovono in circuiti chiusi, non consumano molta energia. Ad esempio, quando l'acqua viene inizialmente pompata verso l'alto, circola attorno a un sistema e alla fine ritorna nella sua posizione originale. Da questo punto, una pompa ha bisogno solo di energia sufficiente a contrastare la resistenza o l'inerzia nei tubi per spingere l'acqua in avanti in modo efficiente. Questo processo viene ripetuto più e più volte.

Dal momento che richiedono poca energia per funzionare, le pompe di circolazione progettate per le abitazioni sono abbastanza piccole da adattarsi ai sistemi idraulici.

Struttura della pompa

Le pompe di circolazione per uso domestico sono tipicamente pompe centrifughe compatte ad alimentazione elettrica. In generale, il loro unico scopo è quello di produrre acqua calda su richiesta. Senza di loro, gli utenti dovranno aspettare un po 'di tempo prima che l'acqua si scaldi ogni volta che accendono i rubinetti dedicati. I tre componenti principali di una pompa di circolazione sono:

  • Supporto cuscinetti
  • Pompa girante
  • Rotore del motore

Un rotore del motore elettrico alimenta la girante, che a sua volta spinge l'acqua in avanti o verso l'alto. Una girante è come una turbina in quanto è una ruota con una serie di lame angolate. La girante gira estremamente velocemente, spingendo fuori l'acqua e comprimendola. Il motore è sigillato in un involucro impermeabile ed è collegato alla girante. Mentre le pompe di circolazione sono abbastanza piccole da essere montate insieme ai sistemi idraulici, le pompe di tipo industriale presentano disegni di grandi dimensioni e i motori sono generalmente fissati in posizioni separate lontano dal sistema di tubazioni.

Riciclaggio di acqua calda

Uno degli scopi più comuni delle pompe di circolazione domestiche è eliminare l'attesa di riscaldamento dell'acqua una volta attivato il rubinetto. In un tipico sistema di acqua calda, l'acqua calda viene prodotta dal riscaldatore e scorre attraverso i tubi e quindi verso i rubinetti. Una volta spenti i rubinetti, l'acqua calda nei tubi si raffredda. Il sistema di riscaldamento riscalda solo l'acqua quando viene riattivato un rubinetto, il che richiederebbe un po 'di tempo e causerebbe uno spreco di acqua. Con una pompa di circolazione, l'attesa per l'acqua da riscaldare viene eliminata e viene assicurata una fornitura costante di acqua calda per tutto il tempo. Il consumo di energia è minimo e si spreca poca acqua. Sono anche ideali per aree in cui l'acqua è limitata.

Le pompe per uso domestico sono tipicamente in bronzo per prevenire la corrosione, poiché l'acqua potabile ossigenata scorre costantemente attraverso di esse.

Riscaldamento solare dell'acqua

Un'altra applicazione popolare e relativamente nuova per le pompe di circolazione è nei sistemi di riscaldamento ad acqua solare. In questo allestimento, l'acqua viene pompata al collettore solare, dove verrà riscaldata. L'acqua si sposta quindi verso un serbatoio d'acqua, dove il calore viene trasferito all'acqua. La pompa invierà di nuovo l'acqua più fredda al collettore solare per il riscaldamento.

Guarda il video: Cos'è e come funziona una pompa di calore (Gennaio 2020).

Loading...